La Convenzione sui diritti dell’infanzia stabilisce le  linee guida per spiegare il tema principale delle violazioni dei diritti dei bambini. Tra questi vi è il diritto all’istruzione, il principio di non discriminazione, secondo cui tutti i bambini dovrebbero avere gli stessi diritti senza distinzione di razza, sesso, lingua e religione, la lotta allo sfruttamento dei minori e i diritti dei bambini con disabilità.

Di conseguenza è molto importante far conoscere ai bambini i loro diritti e i quelli dei loro compagni di scuola che sono “diversi” perché provengono da una cultura diversa o potrebbero avere alcune disabilità o problemi sociali. 

 Uno dei diritti menzionati nella Convenzione (articolo 31) è il diritto di “aderire a una vasta gamma di attività culturali, artistiche e di altro tipo”. Nella nostra esperienza, il teatro ha un ruolo efficace per i giovani con cui riescono a parlare dei loro problemi, situazioni di vita, dubbi e incertezze, ma anche come strumento di comunicazione in grado di confrontarli con altri bambini.

Il progetto realizzerà dei workshop con bambini in tutti i paesi partner. Nell’ambito di questi workshop i bambini potranno esprimersi liberamente e parlare delle questioni relative ai loro diritti. Le storie che ne usciranno saranno la base per lo sviluppo rappresentazioni teatrali.

Obiettivi principali:
Gli obiettivi principali del progetto sono quelli di:
(1) Avvicinare i bambini che vivono in situazioni di svantaggio socio-culturale al teatro, consentendo loro di partecipare allo sviluppo di spettacoli teatrali non solo come pubblico ma anche come co-creatori
(2) Incoraggiare i bambini a riflettere sui loro diritti e condividere le loro esperienze e storie.
(3) Sensibilizzare i bambini ai loro diritti.
(4) Promuovere il valore delle arti nel processo educativo.
(5) Sviluppare le competenze delle persone che lavorano nella cultura e nei settori creativi per utilizzare il teatro al fine di promuovere l’inclusione sociale dei bambini e lavorare sulla Convenzione

Per poter raggiungere questi obiettivi, il progetto realizzerà dei laboratori con i bambini in tutti i paesi partner.
Nell’ambito di questi workshop i bambini potranno esprimersi liberamente e parlare delle questioni relative ai loro diritti. Le storie che emergeranno da questi workshop saranno la base per lo sviluppo della sceneggiatura dello spettacolo teatrale che verrà creato. 
Lo spettacolo teatrale coprirà almeno 2 articoli della Convenzione sulla base delle storie che sono state raccolte durante i workshop.

Al fine di riunire tutti gli spettacoli creati dai paesi coinvolti nel progetto, verrà organizzato un festival in cui tutte le esibizioni (dai 4 paesi) saranno presentate insieme ad altre attività parallele incentrate sui diritti dei bambini. 
Verrà sviluppato un portale online che si concentrerà su questioni più ampie legate all’arte e alla Convenzione dei diritti del fanciullo.
Verrà organizzato un corso di e-learning con l’obiettivo di sviluppare le competenze dei professionisti di tutta Europa. 
Attraverso queste attività, il progetto mira a includere i bambini svantaggiati nelle attività creative e culturali e sensibilizzare sulla Convenzione per i diritti dei bambini.

sito di riferimento QUI