Una valle d’acqua

Il progetto vuole far conoscere l’importanza dell’acqua come risorsa preziosa, da tutelare in quanto limitata, evidenziando da un lato il valore storico ed economico che gli impianti idroelettrici della Valle del Chiese hanno e forniscono ai territori circostanti, dall’altro l’importanza della cultura dell’acqua per tutto il Trentino.
La Valle del Chiese è stata fortemente influenzata dalla presenza dell’acqua che scorre lungo il corso dei suoi fiumi e che ha delineato la sua toponomastica, ha inciso sull’urbanizzazione e ha definito lo sviluppo delle sue attività produttive.
Con il progetto “Teatro di Comunità: Una Valle d’acqua” vogliamo valorizzare il connubio cultura-acqua che caratterizza questa meravigliosa valle coinvolgendo artisti, poeti e musicisti dei Comuni di Storo, Pieve di Bono-Prezzo, Sella Giudicarie, Bondone, Valdaone e Castel Condino e le loro biblioteche.

Passeggiate letterarie

Sabato 30 Giugno
ore 10.00
Punto di ritrovo: Baitoni- Parcheggio Porto Camarelle
Inizio sentiero: Il Biotopo “Lago di Idro” – durata: 7 h circa
Trekking etnografico-artistico-culturale a Bondone, sulle rive del lago, che ospita l’unico lembo di territorio paludoso rimasto. Visiteremo il castello di San Giovanni, il biotopo, i centri storici, la Madonna “dal bambin en bròs”, le carbonaie…
Michela Zucca Si occupa di culture alpine e storia delle donne. Ha lavorato per molti anni in Valle del Chiese a Cimego, al progetto di valorizzazione del territorio.
ore 19.30 Concerto al tramontoBondone, spiaggia di Baitoni
“Gocce di Pioggia” – concerto attraverso le canzoni di Burt Bacharach

Domenica 22 Luglio
ore 5.00
Concerto all’alba – Valdaone, Malga Nudole
“Flower Power” – viaggio tra Woodstock, la psichedelia e lo spazio
ore 8.30
Dal sentiero per tutti al cuore di wilderness della Piana di Nudole camminando tra il “Sentiero per tutti” e la wilderness di Nudole, Davide Sapienza e le sue letture – dai libri e dal territorio – inviterà a riconoscere le connessioni tra gli elementi, a riconoscerne il ruolo fondamentale, a ritrovare la Terra come grande “sentiero di tutti”. Tra i creatori originali dei cammini letterari, l’autore (fra i titoli più noti La Strada era L’Acqua, La Musica della Neve, Scrivere la Natura, I diari di Rubha Hunish, La Valle di Ognidove, Camminando) svelerà il senso della visione geopoetica che pratica nei suoi reportage per il Corriere della Sera e istituzioni come il Nordland Nasjonal Parksenter (Norvegia).
punto di ritrovo: Malga Nudole – durata: 5 h
Davide Sapienza, nato a Monza nel 1963, è scrittore, traduttore, editorialista, autore di reportage (dal 2013 al «Corriere della Sera» di Bergamo e su «Traveller Condé Nast»); ha compiuto diversi viaggi nelle terre artiche.

Le passeggiate letterarie sono riservate ad un massimo di 25 partecipanti, previa prenotazione telefonica o via mail all’associazione Atti o Biblioteca di Storo. Si consiglia abbigliamento sportivo e scarpe da trekking

Incontri letterari

Giovedi 9 Agosto
ore 21.00 Piazza Unità d’Italia, Storo
Michela Zucca La sacralità dell’acqua – Accompagnata dal maestro Annaceleste Broggio
Un viaggio alla scoperta dell’antica religione delle popolazioni alpine incentrata sulle sorgenti, l’ acqua che sgorgava dalla terra rappresentava il femminile. Questa visione simbolica dell’acqua si è scoperto essere funzionale alla salvaguardia di ecosistemi fragilissimi come i ghiacciai e nevai.

Mercoledi 15 Agosto – Pieve di Bono-Prezzo, Malga Baite
ore 5.00 Concerto all’alba – “L’Alba con le stelle del Rock”
… a seguire…
Colazione con prodotti tipici locali. Si potrà assistere alla caseificazione a cura del casaro Bugna Daniel e della Pro Loco di Pieve di Bono-Prezzo.
Visita guidata alle postazioni in caverna in località Belvedere accompagnati dall’esperto Francesco Bologni

ore 9.30 Francesco Laurenzi
Esperimenti scientifici per tutta la famiglia – Meteorologia e non solo.
Francesco Laurenzi è meteorologo e Ufficiale dell’Aeronautica, conduce diverse rubriche meteorologiche ed è un volto noto del programma di Rai 1 Uno Mattina in famiglia.
Il libro che verrà presentato è stato scritto a quattro mani con la moglie Laura Patrioli.

Gli incontri letterari sono gratuiti.

Teatro Ragazzi

Sabato 6 Ottobre – ore 20.30 – Teatro parrocchiale di Roncone
L’acqua e il segreto di Maripuraregia di Nicoletta Vicentini
Un paese immerso nella tranquilla oscurità della notte. Un’ombra più scura del buio che si aggira tra gli alberi. Una fonte di acqua dolce e generosa, dove dorme il grande spirito creatore delle acque. Un furto, un tradimento, una maledizione. La tranquilla vita degli abitanti di Maripura è sconvolta dalla scomparsa dell’acqua che si rivela tesoro prezioso e insostituibile. Una fiaba per raccontare a grandi e piccoli il valore dell’acqua, bene comune dell’umanità e diritto di tutti.

A seguire incontro con la regista
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

Nicoletta Vicentini inizia la sua formazione all’Accademia Teatrale del Teatro Laboratorio di Verona, frequenta a Roma la scuola di Arte Teatro Terapia presso l’Istituto Teatrale Europeo e l’Istituto di Gestalt Counselling.
Da anni collabora con Fondazione Aida.

Letture animate per bambini
a cura di Pino Costalunga

Sabato 13 Ottobre ore 10.00 – Auditorium centro scolastico di Pieve di Bono

Sabato 20 Ottobre ore 10.00 – Biblioteca di Storo

Sabato 27 Ottobre ore 10.00 – Biblioteca di Sella Giudicarie

Pino Costalunga, attore, regista, autore di teatro e direttore artistico di Fondazione Aida. Conduce laboratori teatrali per adulti e ragazzi, laboratori di lettura espressiva, oltre che tante attività di formatore rivolte a scuole, insegnanti e ragazzi.

Laboratorio e festival
Protagonisti del progetto saranno proprio i cittadini della Valle del Chiese, grazie ad un laboratorio che partirà ad Ottobre 2018, verrà coordinato da due attori di Fondazione Aida, Matteo Mirandola e Enrico Ferrari, e coinvolgerà le associazioni del territorio: Lodron Fotoclub, Associazione Itinera, Banda di Pieve di Bono-Prezzo e Compagnia filodrammatica Filo Fior. Il risultato sarà un Festival che verrà presentato a Giugno 2019 che prevederà momenti teatrali, musica e una mostra fotografica.